CONTROFACCIATA

Così imponente, così solenne, eppure così delicata, così eterea ed elegante. La contofacciata è  poesia, incisa nel suo bianco marmo.

Tavole tecniche

Archivio fotografico

Archivio video

CONTROFACCIATA IN PIETRA

L’intervento ha riguardato il restauro della controfacciata interna del Duomo di Milano caratterizzata da una superficie di circa 1500 mq di marmo di Candoglia.  La controfacciata si presentava estremamente annerita da ingenti quantità di depositi di nero fumo dovuti all’esposizione del fumo di candela e alla presenza delle aperture principali della chiesa, dalle quali le polveri sottili e lo smog presente all’esterno dell’edificio possono raggiungere la superficie lapidea. I conci in pietra risultavano integri, senza particolari problemi se non puntuali efflorescenze saline posizionate alla sommità dell’arcata centrale, dove un’infiltrazione interessava la copertura. Il granito rosa utilizzato per i portali risultava avere le stesse problematiche del marmo, perlopiù legate all’interferenza cromatica delle sigillature. I basamenti e i capitelli delle colonne, realizzati in marmo nero, apparivano ingrigiti e presentavano alcune rotture.

DSC00608.JPG
IMG_4254.JPG

LAVORAZIONI

  • Accurata spolveratura di tutte le superfici con aspiratori e pennelli per rimuovere i depositi superficiali, estrazione dei sali solubili realizzata con impacco di polpa di cellulosa e acqua deionizzata fino a completa asciugatura della superficie.

  • Le statue in marmo di Candoglia, le vetrate dell’ordine superiore e i basamenti delle colonne sono stati puliti mediante impacco di soluzione satura di carbonato d’ammonio e polpa di cellulosa.

  • Gli elementi in marmo nero sono stati puliti con il gel e successivamente protetti con cera microcristallina applicata a pennello e tirata a tampone.

  • L’equilibratura cromatica è stata eseguita ponendosi l’obiettivo di restituire la corretta lettura dell’insieme. Si è così optato per un ritocco mimetico delle sigillature virate, intonandole una per una con le diverse sfumature dei conci e ricreando l’aspetto delle stilature originali, con dei sottili filetti chiari.

  • Le lettere in bronzo che compongono le iscrizioni sopra il portale maggiore sono state trattate con pulitore specifico per metalli e la patina dorata integrata con oro in cera.
     

Guarda alcune delle lavorazioni che abbiamo utilizzato nel cantiere del Duomo di Milano

ARCHIVIO FOTOGRAFICO
durante i lavori

 

DOCUMENTI TECNICI

 

GALLERIA VIDEO

Guarda alcune delle lavorazioni che abbiamo utilizzato nel cantiere del Duomo di Milano