CANONICA

Rappresenta il corpo aggiunto alla struttura abbaziale più recente, costruita solo nel XIX secolo.

La facciata risulta comunque ben inserita nel contesto dove con i suoi colori caldi e la sua semplicità crea una quinta che non distoglie l’attenzione dalla rigorosa e imponente abbazia.

Tavole Tecniche

Archivio

fotografico

Storia

Prima e dopo

_MET4522.jpg

STORIA

L’edificazione della Canonica si colloca nel 1824 quando la chiesa di San Fruttuoso ottenne il titolo di Parrocchia. Sfortunatamente dopo solo pochi anni la costruzione venne distrutta durante un’alluvione e successivamente ricostruita quasi identica, fatta eccezione per alcuni dettagli decorativi, nel 1885.

LAVORAZIONI

La campagna di indagini diagnostiche ha interessato anche questo corpo di fabbrica, evidenziandone la fragilità strutturale principalmente a carico della copertura. Nel corso dell’intervento di restauro sono state affrontate dapprima le problematiche legate alla struttura e poi quelle a carico delle superfici esterne, queste ultime danneggiate principalmente dall’acqua salmastra portata in sospensione dai forti venti, che crea un aerosol in grado di erodere principalmente gli intonaci a base di calce, così come le finiture pittoriche realizzate con lo stesso legante. La presenza diffusa di colonie di biodeteriogeni è l’altra causa principale di degrado di tutti gli edifici del sito, che è caratterizzato da un’immersione nella natura dove difficilmente si possono contrastare tale fenomeni di attecchimento se non con un’accurata opera di manutenzione prolungata nel tempo.

Possiamo riassumere le operazioni svolte in:

  • ​Trattamento biocida

  • Pulitura con acqua e spazzole

  • Integrazione delle lacune e delle fessurazioni con malte compatibili

  • Equilibratura cromatica delle superfici

  • Trattamento protettivo

DSCN1105.jpg

STORIA

ARCHIVIO FOTOGRAFICO
DURANTE I LAVORI

 

DOCUMENTI TECNICI

 
 

PRIMA - DOPO